Monte Argentario

In origine era probabilmente un’isola. I numerosi reperti archeologici rinvenuti ne testimoniano l’antica origine. Sono almeno dieci le grotte che furono abitate, una delle quali lunga oltre 1 km, con un laghetto a 50 metri dall’ingresso, chiamata la Grotta del Granduca. Il promontorio è ricoperto da fitta macchia mediterranea che si alterna a olivi, viti ed alberi da frutto. Nei vigneti terrazzati sui fianchi del monte, si coltivano i rari vitigni “Ansonico” e “Riminese”. 

 

Porto Santo Stefano

È il centro abitato più grande, con la sede del Comune di Monte Argentario e un porto diviso in due, una parte nuova con i collegamenti con le Isole e quella vecchia con una flotta peschereccia e i cantieri navali. A partire dal XVIII secolo, arrivarono a Porto Santo Stefano molte famiglie di pescatori liguri e napoletani, dai quali discende buona parte della popolazione.

 

Le Isole

L'Arcipelago Toscano è formato da un gruppo di sette isole più alcune isole minori e scogli. La più grande è l'Isola d'Elba, poi il Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e Gorgona. Le isole fanno parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il più grande parco marino d'Europa.

 

Orbetello

Sorge su una piccola penisola circondata dalle lagune di Levante e di Ponente, divise da una diga artificiale che dal 1841 unisce la città al promontorio di Monte Argentario. Le due lagune sono chiuse da due lingue di terra, dette tomboli della Feniglia e della Giannella, con diversi chilometri di spiaggia. 

 

Convento dei Frati Passionisti

È possibile visitare la cappella del convento, costruito nel 1737 da S. Paolo della Croce. Da qui splendida vista panoramica su Orbetello con la Laguna di Ponente ed il Tombolo della Giannella. Nelle vicinanze si raggiunge il punto più alto del Monte Argentario (Punta Telegrafo), che raggiunge i 635 metri s.l.m.

 

Riserva Naturale Duna Feniglia - OASI WWF

Si tratta di una duna lunga 7 chilometri che separa il mare aperto dalla laguna di levante di Orbetello. Zona ideale per correre o passeggiare a piedi ed in bicicletta in mezzo al verde, frequeste l'avvistamento di daini. La parte che si affaccia sulla laguna è dotata di capanni per l'osservazione ornitologica, mentre quella sul Mar Mediterraneo è una spiaggia sabbiosa prevalentemente libera con qualche stabilimento balneare.

 

Ansedonia

Interessante sito archeologico, dal suo colle si ammirano la “Tagliata”, un canale nella pietra creato in epoca romana e lo “Spacco della Regina”, squarcio naturale nella roccia con incredibili giochi di luci ed ombre prodotti dal sole che filtra dall’alto. Alla fine del tombolo della Feniglia, tra gli arenili e il verde della macchia mediterranea, sui resti dell’antica città di Cosa si trova Ansedonia. Fu fondata dai Romani nel 273 a.C. per controllare sia il traffico terrestre sia quello marino.

 

Capalbio

Grazie alla sua importanza storico-artistica assunta in epoca rinascimentale, il borgo viene a volte soprannominato La Piccola Atene. È pluripremiato per la tutela delle sue spiagge e delle attrazioni naturali, che includono l'oasi del WWF presso il lago di Burano. Sulla torre merlata del castello aldobrandesco e dalle sua mura si ammira un panorama di straordinaria bellezza. Da non perdere: una visita guidata e degustazioni di vino presso la cantina e i vigneti di Monteverro.

 

Riserva Naturale del WWF

Tre itinerari alla scoperta della riserva naturale del WWF: il primo è il Sentiero Ornitologico co 9 capanni, percorribile sia liberamente sia con visita guidata. Il secondo è il Sentiero del Bosco di Patanella, con un percorso botanico e alcuni capanni per l’osservazione degli uccelli, visitabile tutto l’anno liberamente o con visita guidata. Il terzo è il Sentiero Escursionistico  che attraversa vari ambienti e si può percorrere tutto l’anno, solo con visita guidata su prenotazione. La Laguna si trova lungo le rotte migratorie invernali di migliaia di fenicotteri, cavaliere d’Italia, airone bianco maggiore, airone cenerino, falco pescatore, mestoloni, spatole e avocette.

 

Talamone

Il paese sorge su di un promontorio roccioso in posizione dominante su tutto il tratto di costa che arriva fino al Monte Argentario. Il territorio circostante è caratterizzato dalla presenza della vegetazione tipica della macchia mediterranea e da lunghe spiagge sabbiose costeggiate da pinete. Qui è possibile visitare l'Acquario della laguna. 

 

Saturnia

Situata nell'entroterra collinare della Maremma grossetana, questa località sorge sulla vetta di una collina che domina le rinomate sorgenti termali dell'omonimo comprensorio turistico termale che si estende per un raggio di circa 30 km. Le acque sulfuree a 37 gradi e mezzo hanno rinomate proprietà terapeutiche.

 

Magliano in Toscana

Il piccolo paese di aspetto medioevale è situato su un colle coltivato a olivi e vigneti. Il territorio comunale è ricco di insediamenti di epoca etrusca e comprende anche le caratteristiche località di Pereta e Montiano e il Monastero di San Bruzio. Il centro storico, circondato da una pregevole cinta muraria edificata tra il tardo Medioevo e il periodo rinascimentale.

 

Pitigliano

È un borgo unico e spettacolare dove scoprire la cucina tipica della Maremma, girare tra le botteghe degli artigiani e degustare il vino o l’olio locali. Pitigliano è costruito interamente su una rupe di tufo.Fin da XVI secolo Pitigliano è stata abitata da una grande comunità ebraica: di quel periodo rimangono il cimitero, il museo della cultura ebraica, il vecchio ghetto con la bella sinagoga, sotto la quale si trovano i locali per il bagno rituale, il suggestivo forno delle azzime, la macelleria, la cantina kasher e la tintoria. Oggi Pitigliano è chiamata "la piccola Gerusalemme".

Porto Ercole e dintorni

 

Borgo marinaro affacciato su una baia dominata da fortezze spagnole, e con un attrezzato porto turistico.

Il nome fu scelto dagli Etruschi..

infatti è stata scoperta una necropoli vicino Cala Galera, collocata nel 13° settore dello zodiaco etrusco corrispondente alla costellazione di Ercole.

  • c-facebook
  • c-twitter
  • c-youtube
Diving center toscana, corsi subacquei toscana

 emailInfo@argentariodivers.it              cell 339 - 1376411 Stefania               cell 339 - 6913347 Simone

copyright 2018 - Argentario Divers